Mauro Tomatis
  • Home
  • Trainer
  • Mauro Tomatis

Mauro

Tomatis

Gestualità, Kizomba, Salsa e Bachata

Inizia a studiare danza già all’ età di 3 anni, dedicandosi inizialmente solo al latino americano, liscio, ai balli da sala e alla danza moderna.

In un secondo momento studierà anche danza classica, jazz, flamenco, funky, hip hop, afro, contemporanea e occitani, gareggiando nelle più importanti gare nazionali e classificandosi quasi sempre primo.

Nel 1994 inizia la sua carriera lavorativa prima in vari locali sparsi in tutt’Italia (più di 500) poi in trasmissioni televisive sia R.A.I. e Mediaset (Canale 5 e Italia 1), oltre a molte reti private.

Negli anni seguenti viene chiamato anche a ballare come comparsa per sfilate di moda e film per il cinema.

Nel 1999 inizia la sua carriera di insegnate, forma un gruppo di ballerini, il Fuego Latino, dando vita a numerose serate nella provincia di Cuneo ancora oggi esistenti come il “Foresta”, nello stesso tempo segue una formazione da DJ e continua i suoi studi nella danza, che lo porteranno a lavorare in diverse compagnie tra cui i “Tropico! GEM” di Milano con i quali lavorerà nel musical “Fantasia”, grazie al quale inizierà a girare l’Europa.

Successivamente creerà una sua compagnia di ballo per presentare show in locali e congressi in varie città del mondo: Madrid, Parigi, New York, Seattle, San Francisco, Bourgos, Barcellona, Bilbao, Malaga, Murcia, Valencia, Saragozza, Marsiglia, Nanci, Dusseldorf, Cordoba, Siviglia, Maiorca, Londra, Berlino e molte altre città di stati diversi (Belgio, Portogallo, Portorico, Grecia, Turchia, Romania, Croazia, Slovenia, ecc.).

Nel 2005 è uno dei primi a portare in Italia la Kizomba, il primo in Piemonte, ballo scoperto in un viaggio di lavoro in Portogallo.

Ad oggi Mauro Tomatis è uno dei pochissimi italiani conosciuti all’estero per i balli caraibici ed è apprezzato non solo per le sue capacità di ballerino, ma anche per le sue doti di insegnante, per questo prepara maestri e coreografa atleti che competono alle gare.

I suoi punti di forza sono sempre stati il talento innato, la passione per lo studio di tutte le tecniche e la capacità espositiva chiara e funzionale.